Questo sito contribuisce alla audience di

Vjazemskij, Petr Andreevič

poeta e critico letterario russo (Mosca 1792-Baden-Baden 1878). Amico di A. S. Puškin e seguace della riforma di N. M. Karamzin, propugnò il romanticismo. Scrisse versi lirici che cantano la natura (La prima neve, 1819) e gli stati d'animo del poeta (Malinconia, 1819), componimenti satirici e canzonette politiche (Pietroburgo, 1818; Indignazione, 1820; Il dio russo, 1828). I Diari, pubblicati frammentariamente dal 1813 al 1848 e integralmente solo dopo la morte di Vjazemskij, sono un'utile fonte per conoscere la situazione sociale e letteraria del tempo.

Media


Non sono presenti media correlati