Questo sito contribuisce alla audience di

armatóre

sm. (f. -trice) [sec. XV; da armare].

1) Secondo il Codice della Navigazione, colui che “assume l'esercizio della nave”. Tale figura giuridica si concretizza quando un soggetto utilizza una nave per diversi viaggi. L'armatore non deve essere necessariamente proprietario della nave, perché egli può avere su essa un diritto reale anche diverso dalla proprietà. L'armatore non è dunque forzatamente un imprenditore, in quanto una nave può essere usata anche per semplice diporto. Prima di assumere l'esercizio della nave l'armatore deve presentarne la dichiarazione all'ufficio d'iscrizione della nave. Anche agg.: società armatrice.

2) Carpentiere che nei lavori sotterranei predispone le opere di sostegno.

3) Nelle ferrovie, operaio addetto alla posa e alla manutenzione dei binari.