Questo sito contribuisce alla audience di

carcìnotron

sm. [da carcino- (con riferimento alla facoltà dei granchi di spostarsi lateralmente o all'indietro)+inglese (elec)tron, elettrone]. Tubo oscillatore a onda regressiva che può generare oscillazioni a radiofrequenza nella gamma delle microonde, con possibilità di regolazione elettronica della frequenza di lavoro entro un campo molto ampio. Il tubo è costituito essenzialmente da una struttura a onda lenta (formata in generale da un conduttore avvolto a elica) attraversata da un fascio di elettroni. Sotto determinate condizioni si produce nel tubo un'onda elettromagnetica che viaggia in senso opposto agli elettroni del fascio e interagisce con essi, aumentando in ampiezza a spese della loro energia cinetica media. La frequenza dell'onda dipende dalla velocità degli elettroni e quindi dalla tensione applicata al tubo; variando questa tensione nel rapporto di 10 a 1 si può variare la frequenza generata dal tubo nel rapporto di 2 a 1. I carcinotron prodotti commercialmente possono generare frequenze da 500 MHz a 100 GHz e sono usati in vari strumenti di laboratorio e in sistemi di telecomunicazione e radar.