Questo sito contribuisce alla audience di

castagnétte

sf. pl. [sec. XVII; dallo spagnolo castañeta, dim. di castaña, castagna, di cui lo strumento richiama la forma].

1) Strumento di intonazione non definita (è impropria la denominazione di nacchere), costituito da due pezzi di legno a forma di conchiglia, uniti da un cordoncino: fissati al pollice o al medio, vengono fatti battere uno contro l'altro aprendo e chiudendo la mano. Largamente usate nelle danze popolari della Spagna e anche dell'Italia meridionale, hanno trovato impiego pure nell'orchestra moderna. Testimonianze iconografiche di età romana e medievale ne rivelano l'origine antica.

2) Per analogia, gli schiocchi che si producono premendo con forza il medio sul pollice, staccandolo quindi di scatto e mandandolo a battere sulla radice del pollice.