Questo sito contribuisce alla audience di

colagògo

sm. e agg (pl. m. -ghi) [sec. XVIII; dal greco cholagōgós, dal tema di cholḗ, bile+ágō, trasportare]. Farmaco, detto anche colecistocinetico, che provoca lo svuotamento della cistifellea aumentando l'afflusso della bile nell'intestino. Tra le sostanze colagoghe vi sono il peptone, l'olio d'oliva, i grassi alimentari, lo ione Mg++, specie sotto forma di solfato di magnesio. L'azione dei colagoghi è mediata dalla colecistochinina, ormone della mucosa duodenale che, passato in circolo, causa la contrazione della cistifellea. I farmaci colagoghi vengono adoperati nel trattamento della stasi biliare da ipotonia colecistica, nelle infezioni della cistifellea e delle vie biliari extraepatiche.

Media


Non sono presenti media correlati