Questo sito contribuisce alla audience di

cràuto

sm. (usato per lo più al pl.) [dal tedesco Sauerkraut, cavolo acido]. Sottili striscioline di cavolo cappuccio, fatte fermentare sotto vinacce, previa salatura, fino ad assumere odore pungente e un caratteristico sapore penetrante e leggermente acido. Si preparano anche facendo riposare le striscioline di cavolo in aceto o, nell'uso familiare, soffriggendole brevemente e poi completando la cottura con aceto. I crauti, specialità d'origine tedesca o alsaziana, sono diffusi in quasi tutta Europa e vengono serviti caldi come contorno di salumi cotti, carne affumicata, ecc.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti