Questo sito contribuisce alla audience di

ipòstasi (medicina)

sf. [sec. XIX; dal greco hypóstasis, ciò che sta sotto, e quindi deposito, sedimento]. In medicina, deposito di sangue per gravità nelle parti declivi del corpo. Nell'organismo vivente fenomeni ipostatici si possono verificare dopo prolungata stazione eretta, nella stagione calda, in soggetti che presentano un deficit venoso a carico degli arti inferiori per la presenza di varici o per insufficiente elasticità delle pareti venose. Nel cadavere l'ipostasi è caratterizzata da macchie di colore violaceo.

Media


Non sono presenti media correlati