Questo sito contribuisce alla audience di

mòro (lessico)

sm. e agg. (f. -a, nei significati 1 e 2) [sec. XV; latino Maurus, mauritano].

1) Sm. ant., abitante della Mauritania e, per estensione, chi apparteneva ad altre popolazioni dell'Africa. In particolare, gli invasori musulmani della penisola Iberica nel sec. VIII e successivi, in quanto provenienti dalla Mauritania; il nome, usato inizialmente per designare anche gli invasori della prima ondata, fu poi attribuito specialmente alla gente venuta al seguito degli Almoravidi e degli Almohadi.

2) Persona di razza nera; per estensione, persona di carnagione bruna.

3) Tabacco nero, trinciato da pipa.

4) Varietà di arancio coltivata prevalentemente in Sicilia. Ha frutti dalla buccia arancione venata di rosso e polpa rosso-scuro, molto dolce e succosa.

5) Testa di moro, tonalità assai scura di marrone. In particolare, colore bruno-scuro a fiamma rosso-violacea in cui possono venire tinti o rifiniti i pellami per scarpe, borse, ecc.

6) Agg., della Mauritania, dell'Etiopia e di altre regioni dell'Africa.

7) Che ha carnagione e capelli scuri: ragazzo moro.

8) Di animale, che ha il pelame scuro: cavallo moro.