Questo sito contribuisce alla audience di

Portogallo (regnanti dello Stato portoghese)

nome sotto cui vengono riuniti tutti i regnanti dello Stato portoghese appartenenti alla famiglia francese di Borgogna. La prima dinastia portoghese ha come capostipite il “crociato” francese Enrico I (ca. 1057-ca. 1114) di Borgogna, genero di Alfonso VI di Castiglia, per averne sposato la figlia illegittima Teresa. Egli governò sulla contea di Portogallo che fu eretta in regno nel 1139 per Alfonso I Henriques (1109-1185). La dinastia borgognona diede nove sovrani al Portogallo; all'ultimo, Ferdinando I (1345-1383), morto senza eredi, succedette nel 1385, a seguito di una sollevazione di nobili e di borghesi, il Gran Maestro dell'Ordine di Aviz, Giovanni I (1357-1433), figlio bastardo del re Pietro I il Giustiziere (1320-1367), il penultimo borgognone. La casa degli Aviz regnò per circa due secoli, coincidenti con l'epoca più splendida della storia portoghese, e finì drammaticamente con la morte del re Sebastiano (1554-1578) sul campo di battaglia di Alcazarquivir, in Africa, e i due anni di regno del debole cardinale-infante Enrico I (1512-1580), zio di Sebastiano. Alla morte del vecchio cardinale, il più forte e il più vicino dei vari pretendenti alla successione, Filippo II d'Asburgo (1527-1598), re di Spagna, occupò militarmente il Portogallo, sopraffacendo gli altri due: Caterina (1540-1614), duchessa di Braganza, discendente di una famiglia strettamente imparentata con la casa di Aviz, e il priore di Crato, Antonio I (1531-1595), bastardo legittimato dell'infante Luigi (1506-1555), mentre le pretese dei Savoia e dei Farnese rimanevano puramente platoniche. Costretti all'esilio dal 1580, i duchi di Braganza rivendicarono il trono del Portogallo; e nel 1640, regnando in Portogallo Filippo IV d'Asburgo, in seguito alla rivolta antispagnola, il duca Giovanni IV (1604-1656), nipote di Caterina, venne proclamato re. Da quel momento la casa di Braganza salì al trono portoghese e vi regnò fino al 1853. In quell'anno Pietro V (1853-1861), figlio della regina Maria II da Gloria (1819-1853) che aveva sposato nel 1836 il duca Ferdinando di Sassonia-Coburgo-Gotha, ascese al trono dando vita alla casa di Braganza-Sassonia-Coburgo-Gotha che conservò lo scettro fino al 1910. Con la morte in esilio dell'ultimo re Emanuele II (1889-1932), i diritti passarono nuovamente al ramo della casa di Braganza discendente da Michele I (1802-1866), cadetto di Pietro IV (1798-1834) e zio di Maria II da Gloria. Dallo stesso Pietro IV è disceso il ramo pretendente al trono del Brasile, ramo che con la morte senza figli maschi dell'imperatore Pietro II (1825-1891) e il matrimonio della di lui primogenita Isabella (1846-1921) con Gastone d'Orléans è denominato di Braganza-Orléans.