Questo sito contribuisce alla audience di

musette

sf. francese (propr. dim. di muse, musa).

1) Strumento a fiato affine alla cornamusa, di origine francese. Nota fin dal sec. XIII, ebbe la maggior diffusione nel XVII.

2) Danza in tempo binario o ternario, di carattere pastorale, già nota nel sec. XIII, diffusa soprattutto nei sec. XVII e XVIII ed entrata a far parte della suite strumentale. Fu coltivata da Bach, Rameau, Mozart. Originaria dell'Alvernia, prese nome dallo strumento su cui veniva inizialmente eseguita.

3) Registro d'organo di 4´o 8´ dal timbro intermedio tra l'oboe e la voce umana.