Questo sito contribuisce alla audience di

mutàgeno

agg. [sec. XX; da muta(zione)+-geno]. Di qualsiasi fattore capace di produrre modificazioni irreversibili del patrimonio genetico della cellula, a cui si collega la comparsa immediata o a distanza di nuovi caratteri morfologici o biochimici nel fenotipo (vedi mutazione e mutagenesi). Esistono agenti mutageni di natura chimica (per esempio alcuni farmaci antineoplastici), fisica (radiazioni ionizzanti) e biologica (virus mutageni).