Questo sito contribuisce alla audience di

protettorato

sm. [sec. XVIII; da protettore].

1) Non comune, ufficio, opera di chi aiuta, protegge.

2) Nel diritto internazionale, l'unione di due Stati, dei quali l'uno (protetto), in forza di una convenzione pattuita, autorizza l'altro (protettore), a rappresentarlo in campo internazionale e a proteggerlo da eventuali pericoli interni o provenienti dall'esterno. L'istituto ha avuto larghissima applicazione a iniziare dal sec. XVI in coincidenza con lo sviluppo del colonialismo. I protettorati vennero meno con il rafforzarsi dei movimenti d'indipendenza nei Paesi protetti e mentre nel primo dopoguerra si trasformarono in “mandati internazionali”, dopo il secondo prevalse la forma di “amministrazione fiduciaria” assunta per incarico delle Nazioni Unite. In realtà il protettorato troppo spesso è stato imposto dallo Stato più forte ed è servito da schermo al dominio politico e coloniale.