Questo sito contribuisce alla audience di

spedizióne

sf. [sec. XVI; da spedire].

1) Operazione di consegna della merce venduta, effettuata alle condizioni stabilite nel contratto di compravendita. Nella pratica mercantile (del commercio via mare) è sinonimo di imbarco. Il venditore deve allestire le merci per la spedizione compiendo tutte le operazioni necessarie (imballaggio, formazione colli ecc.) per consegnare la merce al compratore, provvedendo anche al trasporto (se non ha venduto con clausola franco magazzino venditore). Nei casi pattuiti, il venditore, spedita la merce per ferrovia o per nave, ne dà avviso al compratore tramite avviso di spedizione; casa di spedizione, impresa di trasporti che effettua la spedizione di merci per conto terzi; ufficio di spedizione, reparto che, nelle grandi imprese, cura tutte le operazioni relative alla spedizione della merce; contratto di spedizione, il mandato col quale lo spedizioniere assume l'obbligo di concludere, in nome proprio e per conto del mandante, un contratto di trasporto e di compiere le operazioni accessorie.

2) Impresa militare o scientifica che richiede lo spostamento organizzato di un certo numero di persone da una zona a un'altra; l'insieme delle persone che vi partecipano: si fece una spedizione al Polo Nord; la spedizione dei Mille partì da Quarto. Per estensione, operazione compiuta da persone armate.

3) In marina, insieme dei documenti che il capitano di una nave deve consegnare alle autorità marittime approdando a un porto.

Media


Non sono presenti media correlati