Questo sito contribuisce alla audience di

tanẓimat

(turco, riforme). Così si dissero le riforme in senso liberale, d'ispirazione europea, poste in atto dai sultani ottomani tra il 1839 e il 1876. Esse riguardavano l'eguaglianza dei diritti per tutti i sudditi dell'impero, il rinnovamento del sistema fiscale e la ristrutturazione dell'esercito. Gran parte della popolazione ottomana le avversò; la loro applicazione fu comunque lenta e faticosa. I sultani riformatori furono ʽAbd ül-Meǧīd I (1839-61) e ʽAbd ül-ʽAzīz (1861-76). Punto d'arrivo di tutto il movimento per le tanẓimat fu la Costituzione del 1876, che però il sultano ʽAbd ül-Ḥamīd II (1876-1909) rese inoperante.

Media


Non sono presenti media correlati