Questo sito contribuisce alla audience di

trasferiménto

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XVI; da trasferire]. Atto del trasferire o del trasferirsi: ottenere un trasferimento; far domanda di trasferimento; trasferimento di un'industria nel Mezzogiorno. Con accezioni specifiche: A) nel linguaggio giuridico, passaggio di un diritto da un soggetto a un altro. B) In botanica metodo di trasporto a breve distanza predisposto in cellule parenchimatiche, laddove è richiesto un elevato e rapido fabbisogno di metaboliti, mediante l'aumento della superficie interna cellulare che si realizza attraverso invaginazioni della parete cellulare verso l'interno della cellula; si ritrova nelle ghiandole di vario tipo (saline, nettarii, digestive, ecc.), nell'ovulo, nei cotiledoni, ecc. C) In economia, trasferimento dell'onere di imposta, traslazione. D) Nell'ordinamento scolastico, il passaggio di un maestro o di un professore di ruolo da una sede di titolarità a un'altra della stessa o di un'altra materia. Le norme vigenti in Italia prevedono il trasferimento solo su domanda presentata dal docente in quanto non esiste il trasferimento d'ufficio, salvo in caso di soppressione della cattedra o per ragioni gravi. Nelle scuole elementari i trasferimenti sono disposti dal Provveditorato agli studi, in quelle secondarie dal Ministero della Pubblica Istruzione, nelle università avvengono su proposta del consiglio di facoltà dell'università per la quale il professore ha fatto domanda di trasferimento. E) In informatica, istruzione di trasferimento, istruzione di programma che determina il trasporto di dati da un punto all'altro della memoria principale. F) In elettronica, la funzione di trasferimento di un circuito o di un sistema è definita come il rapporto tra il segnale di uscita U(s) e quello di ingresso I(s), cioè . In generale la variabile indipendente s rappresenta la frequenza complessa, argomento della trasformata di Laplace, e conseguentemente la funzione H(s) racchiude in sé tutte le proprietà del sistema in regime lineare, quali per esempio la stabilità del sistema, la sua realizzabilità fisica, la risposta a un'eccitazione generica. Nel caso particolare di frequenze pure, che si ottiene ponendo s=, la funzione H() descrive il comportamento in regime sinusoidale fornendo con modulo |H()| e argomento H() rispettivamente l'amplificazione e lo sfasamento di onde sinusoidali alla pulsazione ω. La funzione H(s) può essere espressa anche da

. I valori z1, z2,..., zn di ω che annullano il numeratore si chiamano zeri della H(s); i valori p1, p2,..., pm di ω che annullano il denominatore si chiamano poli della H(s). Il comportamento del sistema nei confronti di un segnale esterno, per esempio la sua stabilità, è rappresentato dai valori dei poli e degli zeri.

Diritto

Nei contratti di trasferimento della proprietà di una cosa o di un diritto reale o altro diritto, la proprietà o il diritto si trasmettono e si acquistano per effetto del consenso delle parti legittimamente manifestato; in quelli di trasferimento di cose determinate solo nel genere, la proprietà si trasmette con l'individuazione fatta d'accordo fra le parti o nei modi da esse stabiliti. In caso di trasferimento dell'azienda, se l'alienante non ha dato disdetta in tempo utile, il contratto di lavoro continua con l'acquirente e il prestatore di lavoro conserva i diritti derivanti dall'anzianità raggiunta anteriormente al trasferimento. Il trasferimento del titolo di credito al prestatore si opera con la consegna del titolo, mentre quello del titolo di credito all'ordine si effettua mediante la girata; per i titoli nominativi il trasferimento avviene mediante l'annotazione del nome dell'acquirente sul titolo e nel registro dell'emittente e col rilascio di un nuovo titolo intestato al nuovo titolare. Il trasferimento della ditta non può farsi separatamente dall'azienda. Anche il marchio registrato può essere trasferito soltanto con l'azienda o con un ramo particolare di questa. Nella società in accomandita semplice il trasferimento della quota di partecipazione del socio accomandante è eseguibile per causa di morte e, salvo diversa disposizione nell'atto costitutivo, la quota può essere trasferita, con effetto verso la società, con il consenso dei soci che rappresentano la maggioranza del capitale. Nelle società a responsabilità limitata, le quote sono trasferibili per atto tra vivi e per successione a causa di morte, salvo contraria disposizione dell'atto costitutivo. Per le società cooperative le quote e le azioni non possono essere trasferite con effetto verso la società, se il trasferimento non è autorizzato dagli amministratori e se l'atto costitutivo lo vieti. La cambiale ancorché non espressamente tratta all'ordine è trasferibile mediante girata; anche l'assegno bancario pagabile a una persona determinata con o senza la clausola espressa “all'ordine” è trasferibile mediante girata. Nel processo di esecuzione, avvenuti la vendita forzata e il pagamento del prezzo, il giudice dell'esecuzione con decreto ordina il trasferimento all'aggiudicatario del bene espropriato, ingiungendo al debitore esecutato o al custode di rilasciare l'immobile venduto.

Media


Non sono presenti media correlati