Bercéto

Indice

comune in provincia di Parma (53 km), 808 m s.m., 131,58 km², 2434 ab. (bercetesi), patrono: san Moderanno (22 ottobre).

Centro nell'alta valle del torrente Baganza. Nel sec. VIII venne fondata, per ordine di Liutprando, una badia benedettina, attorno alla quale si sviluppò il paese, che nell'879 passò in dominio al vescovo di Parma. Il feudo fu poi dei Fieschi, dei Rossi, degli Scaligeri, del comune di Parma e ancora dei Rossi, che lo tennero fino al 1666, quando fu venduto ai Farnese. Dal 1736 al 1805 fu possedimento dei Tarasconi-Smeraldi.§ Il borgo ha un tipico impianto medievale con palazzi dei sec. XII-XVII e il duomo del sec. XIII che, nonostante le modifiche interne, conserva la struttura esterna originaria; il tesoro custodisce preziosi oggetti sacri.§ L'economia si basa sul turismo estivo ed escursionistico, con una notevole rete di sentieri in zona protetta e ricettività in agriturismo; sulla raccolta del pregiato fungo porcino IGP della Val di Taro; sull'agricoltura con coltivazioni di cereali e foraggi per l'allevamento bovino, cui si affianca l'industria che opera nei settori conserviero, lattiero-caseario, dei detergenti, della lavorazione dei metalli, del legno e dei lavori stradali. § Vi è nato lo scrittore Luigi Malerba (1927).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora