Cercopitècidi

sm. pl. [da cercopiteco]. Famiglia (Cercopithecidae) di Primati comprendente oltre 60 specie (è la più numerosa dell'ordine), riunite nelle sottofamiglie dei Cercopitecini, con 12 generi, e dei Colobinicon 6, e diffuse in Europa (con una sola specie, la bertuccia), Africa e Asia, compreso il Giappone. Mancano invece dal Madagascar. Di lunghezza variabile da 35 cm a 1,10 m, i Cercopitecidi hanno testa arrotondata, con faccia nuda, con muso più o meno prominente, con naso per lo più appiattito e narici ravvicinate; la bocca ha 32 denti, come nell'uomo. Più o meno strettamente arboricoli,hanno arti plantigradi o semiplantigradigli anteriori più corti dei posteriori (tranne nelle specie più conformate per la vita sul terreno); la mano è più corta del piede e le unghie sono piatte, talora carenate; la coda è generalmente lunga, assente nella bertuccia, corta nei macachi e non è mai prensile. La pelliccia mostra tinte sul verdastro, con grigio e bruno; in qualche specie può avere tinte anche vivaci e brillanti. I Cercopitecidi sono gregari e vivono in gruppi familiari poligami aggregandosi occasionalmente in bande anche molto numerose. La gestazione si protrae a seconda dei casi da 140 a 210 giorni (nel mandrillo 270 giorni) e a ogni parto nascono 1-2 piccoli. Sono scimmie onnivore, con forte prevalenza o esclusività della dieta vegetariana nei Colobini. Il maggior numero delle specie abita le grandi foreste tropicali, un numero molto minore vive nelle savane e in zone rocciose, altre si spingono anche in montagna (Himalaya).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora