Gottoléngo o Gottolèngo

Indice

comune in provincia di Brescia (29 km), 53 m s.m., 29,14 km², 4777 ab. (gottolenghesi), patrono: Madonna del Carmine (terza domenica di luglio).

Centro situato nella pianura tra i fiumi Mella e Chiese. Nel territorio, nei pressi della località Castellaro, sono state rinvenute tracce di insediamenti dell'Età del Bronzo, relativi alla cultura terramaricola, e di epoca romana. Al centro delle contese tra cremonesi e bresciani e tra guelfi e ghibellini, nel 1237 fu occupato da Federico II. Nel 1462, dominato dalla Repubblica di Venezia, si rifiutò, contravvenendo alle disposizioni da questa emanate, di espellere gli ebrei residenti e accolse profughi provenienti da altre località. § La parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo (sec. XVIII) conserva dipinti di Giambettino Cignaroli, Sante Cattaneo, Pietro Scalvini e Giuseppe Teosa, mentre nell'ex convento di San Girolamo si trovano affreschi di Alessandro Romanino (1543). § L'industria è sviluppata nei settori tessile (filati, calze, maglierie), metalmeccanico (macchine agricole, utensili, minuterie, armi, posaterie), elettrotecnico, calzaturiero e dell'abbigliamento (confezioni, accessori). L'agricoltura produce cereali, ortaggi e foraggi per l'allevamento (bovini, equini, pollame, suini).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora