Pavullo nel Frignano

Indice

comune in provincia di Modena (47 km), 682 m s.m., 144,11 km², 15.119 ab. (pavullesi), patrono: san Bartolomeo (28 agosto).

Cittadina situata tra le valli dei fiumi Panaro e Secchia. Si sviluppò vicino al lebbrosario di San Lazzaro, sorto nel 1273 e soppresso nel 1620. Alla fine del sec. XV fu importante centro di mercato ed ebbe vicende comuni con Torricella fino alla seconda metà del sec. XVII, quando divenne feudo dei Panzetti. Nel 1832 fu eretta dal duca Francesco IV a capoluogo della provincia del Frignano (soppressa nel 1859).Il Palazzo Ducale (1830), residenza estiva di Francesco IV, è circondato da un grande parco. Nei dintorni la pieve di Renno (forse sec. IX) è un esempio di romanico in stile francese assai raro in Italia.§ L'agricoltura produce cereali, frutta, uva e foraggi per l'allevamento bovino, con intenso commercio di prodotti agricoli e zootecnici. Sono attive aziende per la produzione di ceramiche, macchine agricole, utensili per l'industria alimentare, colori, per la lavorazione dei metalli e maglifici. È affermata località climatica, di villeggiatura estiva e sport invernali; vi è un aeroporto con scuola nazionale di paracadutismo e di volo a vela.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora