Ravarino

Indice

comune in provincia di Modena (19 km), 23 m s.m., 28,53 km², 5316 ab. (ravarinesi), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Centro situato alla destra del fiume Panaro. Appartenne all'abbazia di Nonantola, al comune di Modena (sec. XII), a Bologna (1310) e quindi agli Estensi, che nel sec. XVI lo concessero in feudo ai Rangoni.Nella parrocchiale barocca di Stuffione si conservano un quadro di Giuseppe Maria Crespi, una Madonna di S. Cantarini (1637) e ricchi stucchi.§ L'agricoltura produce soprattutto uva e cereali, cui si affiancano il pomodoro, la barbabietola, il mais e la soia. L'industria opera nei settori alimentare, ceramico, tessile (maglifici), dei mobili e dei manufatti metallici. Si conserva la secolare tradizione della lavorazione artigiana dell'erba palustre, detta “paviera”, per la confezione di sporte e stuoie.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora