Sparóne

Indice

comune in provincia di Torino (50 km), 552 m s.m., 29,51 km², 1174 ab. (sparonesi), patrono: san Giacomo (25 luglio).

Centro dell'Alto Canavese, situato sulla sinistra del torrente Orco allo sbocco del vallone di Ribordone. Il borgo appartenne nel 1004 al re Arduino, il quale sostenne nel castello l'assedio dell'imperatore Enrico II. Fu signoria indivisa dei conti di Valperga e dei conti di San Martino, contro i quali si sollevò (1385) la rivolta contadina del “tuchinaggio”. Occupato dai marchesi del Monferrato, fu poi ceduto ai Savoia. Presso il castello, i cui ruderi dominano il paese, sorge la chiesa di Santa Croce, originaria del sec. XI. Della cinta muraria rimangono poche tracce.§ L'agricoltura produce foraggi per l'allevamento di bovini da latte. Rilevante è l'industria della gomma; sono presenti inoltre officine metalmeccaniche legate all'industria automobilistica (stampaggio e assemblaggio di lamiere e attrezzature per carrozzerie). È meta di turismo estivo.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora