Zapata, Emiliano

rivoluzionario ed eroe popolare messicano (San Miguel Anenecuilca, Morelos, 1877-Chinameca 1919). Figlio di indios, si ribellò fin da ragazzo alle inique condizioni dei contadini messicani. Fu il portavoce della fame di terra dei peones del sud. Al grido di Tierra y libertad assaliva le haciendas, bruciava le case dei padroni e distribuiva la terra agli indios. In poco tempo i suoi guerriglieri controllarono gli Stati di Morelos e di Guerrero. Nel 1911 appoggiò la ribellione di Francisco Madero contro Porfirio Díaz. Ma quando vide che Madero vittorioso non iniziava la riforma agraria riprese la lotta. Alla morte di Madero si alleò al capo rivoluzionario del nord, Pancho Villa, per combattere A. Huerta e V. Carranza. In tre occasioni Zapata riuscì a occupare Città di Messico, ma era un uomo semplice e non seppe esercitare un potere politico. Nel 1919 Carranza lo fece assassinare da sicari prezzolati. A lui si ispira l'Esercito di liberazione nazionale del Chiapas i cui militanti sono detti appunto zapatisti.

Trovi questo termine anche in:

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora