granatìglio

sm. (anche granatìglia, sf.) [sec. XVI; dallo spagnolo granadillo, con riferimento al colore del legno]. Legno pregiato molto duro, pesante e resistente, colorato in rosso, detto anche ebano della Giamaica; è usato per fabbricare mobili di lusso, oggetti di ebanisteria e strumenti musicali e si ricava dalla Brya ebenus, pianta arborea della famiglia Leguminose originaria dell'America Centrale (Giamaica e Cuba). Con lo stesso nome si chiama talvolta anche il legno prodotto da altre piante, come quello della Dalbergia retusa, della Caesalpinia granadillo e specie affini, pure dell'America Centrale o Centro-Meridionale.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora