ponderazióne

Indice

sf. [sec. XVII; da ponderare].

1) L'atto di chi pondera prima di decidere; esame attento della situazione, riflessione accurata: il giudizio è frutto di lunga ponderazione.

2) In statistica, procedimento mediante il quale si attribuisce a ogni valore di una distribuzione un peso, cioè un coefficiente, che ne misuri l'importanza relativa. In generale consiste nel moltiplicare ogni valore per la rispettiva frequenza.

3) Nei misuratori di livello sonoro, circuito di ponderazione, circuito elettrico che altera la risposta dello strumento secondo curve normalizzate, denominate A, B, C, dipendenti dall'andamento medio delle isofoniche, a diversi livelli, ossia dalla variazione della sensibilità dell'orecchio con la frequenza.

4) In archeologia, modo in cui, in una statua, le varie parti del corpo gravitano e si dispongono secondo l'impostazione della figura. Nell'arte greca lo studio della ponderazione fu uno dei principali temi della scultura. Dalla rigida ponderazione dei koûroi arcaici si passa, per gradi, allo sciolto ritmo policleteo, con una sola gamba portante, e alla ponderazione instabile e nervosa di Lisippo da cui derivano i vari e complessi ritmi delle sculture ellenistiche.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora