turbovèntola

sm. inv. [sec. XX; turbo-+ventola]. Propulsore derivato dal turboreattore del tipo a doppio flusso, detto anche turbofan. È caratterizzato da una cospicua portata dell'aria che, elaborata da una ventola (generalmente anteriore, ma in qualche caso anche posteriore) mossa dalla turbina a bassa pressione, porta a rapporti di diluizione considerevolmente elevati. Il turboventola può essere considerato una soluzione intermedia fra il turboreattore e il turboelica; gli scarichi relativamente freddi e lenti lo rendono particolarmente adatto all'impiego su aerei non troppo veloci; inoltre offre consumi specifici notevolmente ridotti (soprattutto per quote e velocità di volo non troppo elevate) e limitata rumorosità. Al crescere della quota e della velocità di volo la spinta del turboventola si riduce, viceversa, considerevolmente, mentre il suo consumo specifico sale in ragguardevole misura.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora