Questo sito contribuisce alla audience di

Èboli, Ana de Mendoza y de la Cerda, principéssa di-

nobildonna spagnola (Cifuentes 1540-Pastrana 1591). Moglie di Ruy Gómez de Silva, principe di Eboli, fu al centro di pettegolezzi della corte che la diceva amante di Filippo II. Bella, ma avida e intrigante, dopo la morte del marito (1573) divenne l'amante del ministro Antonio Pérez del quale fu complice nell'assassinio di Escobedo (1578). Fatta arrestare dal re, fu incarcerata e successivamente confinata nel suo feudo di Pastrana.

Media


Non sono presenti media correlati