Questo sito contribuisce alla audience di

Ìcaro, Pàolo

scultore italiano (Torino 1936). Si è dedicato dal 1958 alla scultura in bronzo, influenzato dall'opera di U. Mastroianni, per poi adottare ferro, terracotta e cemento, materiali con i quali ha realizzato strutture formalmente e staticamente improbabili; durante la metà degli anni Sessanta, ha iniziato a servirsi di metalli e tubi colorati. Tra il 1973 e il 1977 ha intrapreso operazioni artistiche incentrate sull'uso del corpo (Itinerari corporali, Diario intimo); in parallelo l'artista ha portato avanti una ricerca legata alla trasparenza e all'apparenza, prediligendo il gesso associato ad altri materiali, come vetro, legno, paglia, ferro (Subito in alto, subito in basso, 1982; Davanzale, 1982; Ramo lungo, 1985).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti