Questo sito contribuisce alla audience di

Ìrzio, Àulo

(latino Aulus Hirtíus), console romano (90-43 a. C.). Fu al fianco di Cesare nella campagna per la conquista della Gallia, di cui fu propretore nel 45 a. C. Dopo l'uccisione di Cesare, fatto console nel 43 a. C., avversò Antonio trovando la morte nell'assalto al campo dell'avversario davanti a Modena. È il probabile autore dell'VIII libro del De bello Gallico di Cesare e di un Bellum Alexandrinum; perduta la sua corrispondenza con Cicerone in 9 libri.

Media


Non sono presenti media correlati