Questo sito contribuisce alla audience di

Òssi

comune in provincia di Sassari (11 km), 335 m s.m., 30,11 km², 5735 ab. (ossesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro del Sassarese, situato sui rialzi alla sinistra del rio Mascari, affluente del Riu Mannu di Porto Torres. Di origine nuragica, nel Medioevo fece parte della curatoria di Coraso (di cui seguì le sorti), compresa nel Giudicato di Torres (sec. XI). Nel sec. XVIII fu possedimento dei Manca, che lo tennero fino all'abolizione dei feudi (1839).§ Nell'abitato è il villaggio nuragico di Sa Mandra ‘e sa Guia. Altre testimonianze preistoriche si trovano nelle vicinanze: fra queste il vasto ipogeo di Noeddale (III millennio a. C.), che riproduce la struttura di un'abitazione tardoneolitica.§ La piccola industria è presente nei settori del mobile e dei materiali da costruzione. L'agricoltura produce cereali, ortaggi, frutta, olive e uva da vino; si pratica l'allevamento ovino e caprino.

Media


Non sono presenti media correlati