Questo sito contribuisce alla audience di

Šar-kāli-šarri

re di Akkad (2217-2193 a. C.). Figlio di Narām-Sîn, dal quale ricevette un impero vasto ma minato dalla rivolta delle città sumeriche (che si resero indipendenti sotto la IV dinastia di Uruk) e dell'Elam, che perse quasi subito. Dovette fronteggiare la pressione dei Gutei da est e soprattutto degli Amorrei da ovest. Alla sua morte (per congiura di palazzo) il regno cadde nell'anarchia.

Media


Non sono presenti media correlati