Questo sito contribuisce alla audience di

ʽAbbās Ḥilmī I

viceré d'Egitto (Gidda 1813-Il Cairo 1854). Fu ostile agli Europei, specie ai Francesi, e alla politica di ammodernamento attuata da Muḥammad ʽAlī e Ibrāhīm Pascià. Durante il suo regno (1849-54) sviluppò una politica conservatrice, spesso retrograda, pur favorendo tuttavia le classi più povere con la riduzione o l'abolizione di alcune imposte. Nel 1851 concesse a una società inglese l'autorizzazione a costruire la ferrovia Alessandria-Il Cairo nell'intento di scoraggiare il taglio dell'istmo di Suez.

Media


Non sono presenti media correlati