Questo sito contribuisce alla audience di

AEGIS

acronimo dell'inglese Airborne Early warning Ground environment Integration Segment. Indica un sistema di combattimento imbarcato per lo scambio e la gestione in tempo reale di dati sulla situazione in atto intorno all'unità navale e per la gestione coordinata con altre piattaforme del combattimento di superficie e contraereo. Le prime fasi dello sviluppo di questo sistema di combattimento statunitense ebbero inizio negli anni Sessanta del secolo scorso. La realizzazione della prima unità equipaggiata con il sistema AEGIS venne approvata nel 1978; l'unità, l'incrociatore Ticonderoga, entrò in servizio nel 1983. Da allora il sistema AEGIS ha subito una continua evoluzione, per consentire l'impiego di versioni semplificate su unità minori, come caccia e fregate. L'AEGIS è in grado di gestire in maniera autonoma e automatica la battaglia intorno all'unità sulla quale è installato, selezionando le armi sui vari bersagli e determinandone la sequenza d'intervento, mandandole in punteria e consentendo il processo di fuoco con il rapido ripristino del ciclo, il tutto senza alcun intervento diretto dell'equipaggio. I principali componenti dell'AEGIS sono i missili (SAM Standard SM 2) con il relativo sistema di lancio, i sistemi di controllo delle armi, il radar multifunzione con la sua unità di comando e decisione e il sistema preposto al controllo dello stato delle armi. Il sistema AEGIS permette, quando in rete con altri sistemi AEGIS esterni, l'integrazione della propria difesa con quella delle altre unità, al fine di rendere possibile la cogestione della battaglia nell'ambito della formazione aeronavale, consentendo un tracciamento continuo, automatico e in tempo reale dei bersagli.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti