Questo sito contribuisce alla audience di

Accattóne

film italiano di P. P. Pasolini (1961). È l'esordio dello scrittore-poeta nella regia cinematografica, sul tema del ragazzo di vita già trattato nei suoi romanzi e in qualche sceneggiatura. Il titolo del film deriva dal nomignolo dato a un tipico sottoproletario di borgata romana, disadattato e quasi atavicamente ignavo, che spende i suoi giorni animalescamente nell'ozio, nel vagabondaggio, in sporadiche attività subito spente. Consapevole del proprio destino solo a livello inconscio, sogna la morte ed essa lo ghermisce. In ambienti desolati l'autore illumina volti angosciosi con tecnica scarnificata e con il contrappunto solenne della musica di J. S. Bach.

Media


Non sono presenti media correlati