Questo sito contribuisce alla audience di

Ampex

"Per la registrazione videomagnetica in ampex vedi disegno al lemma del 2° volume." (Ampex Electric e Manufacturing Company), nome di una ditta statunitense con sede a Redwood City (California) fondata nel 1944 "Per il disegno schematico di registrazione videomagnetica in ampex vedi pg. 37 del 2° volume." e specializzata nella fabbricazione di apparecchiature elettroniche per alta fedeltà, televisione e calcolatori elettronici. È nota soprattutto per una serie di sistemi di registrazione magnetica di cui il più diffuso è utilizzato negli studi televisivi per la registrazione dei programmi, sia per la parte audio, sia per la parte video: la prima è incisa longitudinalmente, sul bordo del nastro, la seconda è incisa obliquamente da quattro testine montate alla periferia di un tamburo rotante a una velocità di qualche centinaio di giri al secondo. A inventare questo rivoluzionario sistema di registrazione fu, nel 1956, il fondatore della società, Alexander Poniatoff (1892-1980), ingegnere emigrato negli Stati Uniti nel 1927. Da quel momento il sistema, di tipo professionale, si diffuse rapidamente in tutto il mondo e Ampex divenne sinonimo di questa categoria di registratori e delle stesse registrazioni televisive professionali. In forma sempre più perfezionata e miniaturizzata, il sistema è in uso anche nei videoregistratori domestici e nelle telecamere amatoriali. Negli anni Novanta la Ampex ha messo a punto numerosi dispositivi di memoria ad alta densità, utilizzati per soprattutto per le biblioteche. Agli inizi del 2005 ha concluso con la Olympus l'accordo per la cessione dei brevetti sulle fotocamere digitali.