Questo sito contribuisce alla audience di

Anna Perènna

dea romana che aveva un culto in un bosco tra la Flaminia e la Salaria. La sua festa cadeva il 15 marzo. Di Anna Perenna si hanno poche notizie e frammentarie. Era in qualche modo connessa con il capodanno che aveva luogo in quel mese e che essa esprimeva forse nel nome (l'anno che perennemente si rinnova), certamente in alcune formule con cui si chiedeva di “trascorrere felicemente un anno ancora” (annare et perannare), e soprattutto nel carattere della sua festa improntata all'allegria e alla baldoria.

Media


Non sono presenti media correlati