Questo sito contribuisce alla audience di

Armìnio

(latino Arminius), condottiero della stirpe germanica dei Cherusci (m. 19 d. C.). Dopo essere stato a Roma come ostaggio, rientrò in Germania al seguito del console Quintilio Varo. Costituito un suo esercito, nel 9 d. C., tese un'imboscata a Varo nella selva di Teutoburgo e gli distrusse tre legioni. Sconfitto a sua volta da Germanico nel 16, morì tre anni dopo, ucciso dai suoi. Nella tradizione poetica e popolare germanica, Arminio è assurto a eroe nazionale.