Questo sito contribuisce alla audience di

Aurès (massiccio montuoso)

massiccio montuoso dell'Algerianordorientale, presso il confine tunisino. Separato a W dai monti dello Zab per mezzo delle depressioni di Biskra e Batna, costituisce l'estremità orientale dell'Atlante Sahariano, a dominio dell'altopiano di Costantina a N e della depressione sahariana degli Zibans a S. Il massiccio culmina a 2326 m s.m. nel monte Chélia; il versante settentrionale, irrorato da abbondanti precipitazioni, è ricoperto da foreste, pascoli e colture, mentre quello meridionale presenta caratteri sahariani. La popolazione, di origine berbera, si concentra in pittoreschi villaggi, sovrastati spesso dal granaio fortificato, e ubicati nel versante settentrionale, date le migliori condizioni climatiche; le principali attività economiche sono l'agricoltura (cereali, frutta e ortaggi) e l'allevamento. Il fianco meridionale è per contro punteggiato dalle oasi.