Questo sito contribuisce alla audience di

Azevedo, Arthur

commediografo brasiliano (São Luís do Maranhão 1855-Rio de Janeiro 1908). Fratello di Aluísio, il suo nome completo è Arthur Nabantino Gonçalves de Azevedo. Lo spirito della sua opera è intensamente carioca, ricco d'umore satirico e carnevalesco. Dopo essersi fatto notare con alcuni atti unici, tra cui Amor por anexins (1872; Amore per via di proverbi), Azevedo divenne l'autore prediletto dal pubblico di fine Ottocento, sia nella rivista (A Capital Federal, 1897), genere di cui fu praticamente il creatore in Brasile, sia nella commedia di costume. Le sue opere più meditate e felici sono O dote (1907), di un aspro realismo, e O mambembe (1904; I guitti), in collaborazione con José Pisa, divertente esempio di “teatro nel teatro”.

Collegamenti