Questo sito contribuisce alla audience di

Bòn, Francésco Augusto

attore e commediografo italiano (Peschiera 1788-Padova 1858). Attore di un certo rilievo, dedito fra l'altro al repertorio goldoniano, scrisse una quarantina di commedie, mescolando in alcune il dialetto veneziano alla lingua. Gli ha assicurato fama presso i posteri Ludro e la sua gran giornata (1832), che fece trilogia con le successive e meno felici Il matrimonio di Ludro (1837) e La vecchiaia di Ludro (1837), incentrate sulla figura di un imbroglione e faccendiere di buon cuore, di derivazione goldoniana, ma influenzate anche dal Figaro di Beaumarchais.

Media


Non sono presenti media correlati