Questo sito contribuisce alla audience di

Baccèlli, Guido

co e uomo politico italiano (Roma 1830-1916). Dopo aver insegnato medicina legale, diresse la clinica medica dell'Università di Roma. Ha dato importanti contributi alla migliore conoscenza dell'infezione malarica, dei versamenti toracici, della trasmissione dei rumori cardiaci alla superficie toracica; a lui si deve l'adozione della somministrazione endovenosa di alcuni farmaci. Deputato dal 1874, fu vicepresidente della Camera e più volte ministro della Pubblica Istruzione (1880-84; 1893-96; 1898-1900); progettò una vasta e organica riforma della scuola che non fu però mai attuata. Ministro dell'Agricoltura dal 1901 al 1903, fu anche appassionato cultore di archeologia e a lui si devono, fra l'altro, i restauri del Pantheon, gli scavi del Foro Romano e l'ideazione della “Passeggiata Archeologica”.

Mistura antimalarica di Baccelli

Preparazione medicinale a base di solfato di chinina impiegata un tempo nella chemioterapia della malaria.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti