Questo sito contribuisce alla audience di

Bagnold, Enid

scrittrice inglese (Rochester 1899-Londra 1981). Infermiera nella guerra del 1914-18, descrisse le sue esperienze al fronte in Diary without Dates (1917; Diario senza date) e The Happy Foreigner (1920; La straniera felice). Nel 1925 pubblicò anonimo il romanzo Serena Blandish: or the Difficulties of Getting Married (Serena Blandish: ovvero, com'è difficile farsi sposare) che riscosse notevole successo e da cui venne tratta una versione drammatica a opera di S. N. Behrman, nel 1928. I suoi romanzi più noti sono: National Velvet (1935; Velluto nazionale), che narra la storia di un cavallo da corsa, e The Door of Life (1937; La porta della vita), che descrive con delicata sensibilità l'attesa della maternità. La Bagnold è anche autrice di drammi, tra cui Lottie Dundass (1943), National Velvet (1946), tratto dal romanzo omonimo, Gertie (1952) e soprattutto The Chalk Garden (1955; Il giardino di gesso). Nel 1970 ha pubblicato la sua autobiografia.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti