Questo sito contribuisce alla audience di

Baldovini, Francésco

poeta italiano (Firenze 1634-1716). Di tendenza antibarocca, scrisse, sotto lo pseudonimo di Fiesolano Branducci, il Lamento di Cecco da Varlungo (1694), poemetto erotico-rusticale (sul modello della Nencia di Barberino di Lorenzo de' Medici) in cui il contadino Cecco si lagna per le ripulse e gli scherni di Sandra, invaghitasi del rivale Nencio. Vi si avverte una ricerca di colorite espressioni del gergo contadinesco, palese anche in altre opere quali la commedia in versi Chi la sorte ha nemica usi l'ingegno e il prologo Il mugnaio di Sezzate.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti