Questo sito contribuisce alla audience di

Bandar Seri Begawan

capoluogo del distretto di Brunei e Muara e capitale di Brunei, 22.000 ab. (stima 2007), l'agglomerato urbano 61.000 ab. (stima 2005).

Situata sul fiume omonimo, a 15 km dalla sua foce nella baia di Brunei (Mar Cinese Meridionale). Sede di un reame islamico fin dai sec. XIII-XIV, è chiamata dai musulmani Daru’l Salām (Porta della Pace), ma fino al 1970 restò conosciuta con il nome di Brunei. Abitata da malesi, cinesi e da gruppi di tamil, è una tipica città asiatica. Il nucleo antico della capitale, ancora costituito da case di legno su palafitte disposte a formare una sorta di città sull'acqua, è caratterizzato da un intenso traffico di barche lungo i canali. Dopo le gravi distruzioni subite durante la seconda guerra mondiale per opera dei giapponesi prima, degli statunitensi poi, la città si è estesa con nuovi quartieri, sedi di uffici pubblici e privati e di magazzini. Dal 1985, Bandar Seri Begawan è sede universitaria. § Tra i monumenti della città si annoverano l'Istana Nurul Iman, l'enorme palazzo del Sultano del Brunei aperto al pubblico solamente in occasione della fine del , e la moschea di Omar Ali Saifuddin, una delle più imponenti di tutto l'Oriente: originariamente costruita nel 1958 in una laguna artificiale nei pressi del fiume Brunei, si caratterizza per una imponente cupola dorata e per le sontuose decorazioni interne in marmo di Carrara. § Oltre a essere un attivo mercato agricolo, le principali attività economiche della città sono la produzione di mobili, tessuti e artigianato. Ubicata sull'arteria principale che scorre in direzione SO lungo la costa del Borneo, verso Seria e Kuala Belait, è servita da un terminal traghetti che offre un servizio di collegamento con i porti vicini. Ospita l'unico aeroporto internazionale del Brunei.

Media


Non sono presenti media correlati