Questo sito contribuisce alla audience di

Bariè, Giovanni Emanuèle

filosofo italiano (Milano 1894-1956). Fu autore di numerose opere storiche e teoriche, tra le quali: L'io trascendentale (1948) e Il concetto trascendentale (postumo 1957). Partendo da problemi di ordine epistemologico e gnoseologico, Bariè sostiene che dopo il pensiero di Kant, sia i difensori della metafisica, e cioè coloro che affermano l'assoluta trascendenza dell'essere, sia gli oppositori, che dell'essere affermano l'assoluta immanenza, propongono soluzioni insufficienti. Per questo ripropone il pensiero kantiano in quanto capace, nella giustificazione dell'immanenza del trascendente, di superare le due opposte prospettive.

Media


Non sono presenti media correlati