Questo sito contribuisce alla audience di

Barnet, Boris Vasilevič

regista cinematografico russo (Mosca 1902-Riga 1965). Nel 1933 creò un capolavoro, Okraina (Sobborghi), raggiungendo con altezza chapliniana la fusione tra elementi comici e tragici, meta della sua arte. Attore e allievo di Kulešov, era già stato paragonato a Chaplin per la delicatezza di tocco e la profondità d'ironia dei suoi film muti, come La ragazza dallo scatolone e La casa sulla Trubnaja (1927-28), e aveva già affrontato, così come avrebbe fatto in seguito, temi esclusivamente epico-drammatici (Mosca in ottobre, 1927; Una notte di settembre, 1939). Limitato poi dai dettami del realismo socialista, riuscì ancora a dar la misura del proprio talento psicologico in Generosa estate (1951), Annuška (1959) e Alenka (1962).

Media


Non sono presenti media correlati