Questo sito contribuisce alla audience di

Barrili, Antòn Giùlio

scrittore italiano (Savona 1836-Carcare, Savona, 1908). Direttore del quotidiano genovese Movimento, fu volontario garibaldino nel Trentino (1866) e a Mentana (1867). Le sue opere migliori sono il libro di memorie autobiografiche Con Garibaldi alle porte di Roma (1895) e il Discorso in morte di Garibaldi (1882). Meno valida la sua produzione narrativa, viziata da un'erudizione pedantesca e da un sentimentalismo stucchevole. Dei suoi romanzi, circa una cinquantina, sono da ricordare: Capitan Dodero (1865), Santa Cecilia (1866), Val d'Olivi (1873), Come un sogno (1875), L'olmo e l'edera (1877).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti