Questo sito contribuisce alla audience di

Batu (khān mongolo)

khān mongolo (m. ca. 1255). Figlio secondogenito di Iöči e nipote di Gengis Khān, condusse, dopo la morte di questi, una campagna di conquiste nell'Europa orientale (1236-41) durante la quale invase, alla testa dell'Orda d'oro, vari principati russi e l'Ungheria, spingendosi fino nella Bassa Slesia, dove sconfisse Enrico II duca di Slesia (1241). Al termine della spedizione, sopraffatta la resistenza delle popolazioni locali, fondò il khānato di Qipciāq o dell'Orda d'oro (Russia meridionale) che, con capitale a Saraj, sul Volga, avrebbe poi tenuto la Russia sotto il dominio mongolo fino alla fine del sec. XIV.

Media


Non sono presenti media correlati