Questo sito contribuisce alla audience di

Beccuti, Francésco, detto il Coppétta

poeta italiano (Perugia 1509-? 1553). Autore di versi d'encomio, di rime giocose, di capitoli berneschi (tra i quali celebre quello del Noncovelle), trovò i suoi spunti più felici nella poesia amorosa, pervasa da una schietta e ingenua sensualità. Volgarizzatore di classici, lasciò incompiuta una Favola di Psiche, elegante variazione sul noto testo di Apuleio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti