Questo sito contribuisce alla audience di

Belzú, Manuel Isidoro

militare e uomo politico boliviano (La Paz 1808-1865). Ufficiale di carriera, succedette nel 1848 al presidente Velasco. Tentò di appoggiarsi al popolo con dichiarazioni demagogiche, non seguite però da alcun provvedimento di carattere sociale. Condusse nel 1853 una breve guerra contro il Perú. Nel 1855 cedette la presidenza al proprio nipote Jorge Córdoba. Dieci anni dopo tentò di strappare il potere dalle mani del dittatore Melgarejo, ma venne da questi fatto assassinare.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti