Questo sito contribuisce alla audience di

Bianco, Carlo Àngelo, cónte di Saint-Jorioz

patriota (Barge 1795-Bruxelles 1848). Ufficiale nell'esercito sardo e carbonaro, comandò un gruppo di dragoni nel moto del 1821. Condannato a morte in contumacia, riparò in Spagna, continuando a combattere a fianco dei liberali, poi in Inghilterra, Grecia e Malta, dove pubblicò Della guerra nazionale d'insurrezione per bande applicata all'Italia (1830). Ammiratore di F. Buonarroti, nel 1830 a Marsiglia fu a capo degli apofasimeni e nel 1831 aderì alla Giovine Italia. Prese parte, nel 1834, alla seconda spedizione in Savoia; fu nello stesso anno tra i firmatari dell'atto costitutivo della Giovine Europa.

Media


Non sono presenti media correlati